Giordano Bruno, Nola ricorda l’eretico con una corona di alloro e un convegno

Nola ricorda Giordano Bruno, il filosofo nolano arso vivo in Campo de’ Fiori a Roma 415 anni fa. Domani, martedì 17 febbraio, nel giorno dell’anniversario della morte,  una delegazione dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Geremia Biancardi, deporrà una corona di alloro ai piedi della statua di piazza Giordano Bruno. L’appuntamento è alle 11,30.

Sabato 21 invece, alle 17,30 nella chiesa dei SS Apostoli di via san Felice si terrà un convegno organizzato dall’assessorato ai beni culturali, diretto da Cinzia Trinchese. Interverranno il sindaco Geremia Biancardi, l’assessore Cinzia Trinchese ed il presidente della fondazione Giordano Bruno, Aniello Montano. A relazionare sul tema “Il coraggio della libertà”, la presidente dell’associazione “Libero pensiero” di Roma, Maria Mantello, mentre Maurizio Cambi, ordinario all’università di Salerno, presenterà una relazione su “Bruno e l’autonomia del filosofo”.

“Un appuntamento culturale che – come ha spiegato l’assessore Trinchese – rappresenta solo una piccola anteprima di ciò che si verificherà nel mese di aprile con la seconda edizione del festival bruniano che, quest’anno, coincide anche con il certame. Il programma è in fase di organizzazione e coniugherà momenti di alta filosofia ad altri di astronomia e musica con mostre, visite guidate e approfondimenti scientifici. Un Bruno a 360° che catturerà l’interesse e l’attenzione dei tanti ragazzi che, ogni anno, dal nord al sud, scelgono Nola e le sue eccellenze, soprattutto culturali”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online