Gol ed emozioni a raffica: pirotecnico 3-3 tra Nola e San Vitaliano

SAN VITALIANO- (di Vincenzo Capezzuto) Da 3-0 a 3-3. Un Nola double face torna dall’insidiosa trasferta di San Vitaliano con un punto pesantissimo, conquistato con le unghie e con i denti: sotto di tre reti dopo mezz’ora i bianconeri riescono nella rimonta dopo un secondo tempo col cuore in gola, sfiorando il colpaccio nel finale (gol annullato a Di Biase).

Partita per cuori forti, quella con i cugini del San Vitaliano, squadra che si è dimostrata osso assai duro (reduce da sei risultati utili di fila), con emozioni a raffica per ambo le tifoserie che, al triplice fischio, hanno comunque da recriminare. Il Nola per la rete annullata a Di Biase in pieno recupero e che avrebbe regalato i tre punti, il San Vitaliano per aver dilapidato quanto costruito nel primo tempo con una mezz’ora giocata davvero molto bene. A mente fredda il pari accontenta un po’ tutti: al Nola perché la classifica torna a muoversi (anche se di poco), con una bella iniezione di fiducia dopo una settimana delicata (sconfitta interna con l’Afragolese e dimissioni di mister Acampora; al San Vitaliano che mette altro fieno in cascina verso una salvezza sempre più vicina.

AVVIO IN SALITA. La prima occasione è per il Nola: al 5′ Di Biase spedisce alto da buona posizione. Il San Vitaliano risponde poco dopo con Cerrato fermato in extremis da Spirito. Al 12′ i padroni di casa passano: Rispoli fa secco Falco e mette al centro per Quaranta che evita l’intervento di un difensore e insacca. Il Nola non reagisce al 21′ Trematerra approfitta di una disattenzione collettiva della retroguardia bianconera e porta il San Vitaliano avanti di due reti. I bianconeri provano a scuotersi. Ci provano Trinchese dalla distanza, Tufano in girata e Conte dal limite, ma i tentativi di andare a segno non vanno a buon fine. Anzi è il San Vitaliano che alla prima occasione fa tris con Quaranta che approfitta dell’ennesima ingenuità di un difensore avversario.

RIMONTA DA APPALUSI. Proprio quando tutto sembra perduto il Nola risorge dalla ceneri. Ci pensa Conte (imbeccato ottimamente da Trinchese) a mandare i suoi al riposo sotto di due reti. Nella ripresa il Nola prova ad alzare il ritmo con il San Vitaliano che abbassa il baricentro. Al 60′ la difesa locale si salva con fatica su un colpo di testa di Trinchese. Pochi minuti dopo il Nola accorcia nuovamente le distanze. Angolo dalla sinistra, Serpico sfiora quel tanto che basta per ingannare Ottaviano che devia nella propria rete. Sulle ali dell’entusiasmo il Nola si getta in avanti a testa bassa. Serpico, Napolitano e Di Pietro cercano la via del gol senza troppa fortuna. Al 41′ il meritato pareggio: splendida azione di Conte che si beve un avversario e serva al centro Di Biase che insacca. A tempo scaduto il Nola sfiora l’impresa con Di Biase che supera Ottaviano in acrobazia, ma il direttore di gara ferma tutto ravvisando un fallo di un giocatore bianconero.

SAN VITALIANO 3

NOLA 3

SAN VITALIANO: Ottaviano 5.5, Scala 5.5, D’Alterio 6 (45′ Cimmino 6) , Napolitano 6, Duello 6.5 (90′ Pezzella sv), D’Agostino 6.5, Rispoli 7, Piccolo 6.5, Cerrato 6.5, Trematerra 7, Quaranta 7.5. All. Mele

NOLA: Spirito 6, Falco 5 (46′ Di Pietro 6.5), Principe 6, Alfieri 6, De Stefano 6 (68′ Ottieri 6), Serpico 7, Conte 7, Trinchese 6.5, Di Biase 6.5, Napolitano 6.5, Tufano 6 (72′ Di Napoli 6). All. Esposito-Latella

ARBITRO: Bartoli di Nocera Inferiore

RETI: 12′ e 35′ Quaranta, 21′ Trematerra, 41′ Conte, 64′ Ottaviano (aut.), 86′ Di Biase

NOTE: Spettatori 300 circa di cui oltre 150 provenienti da Nola. Ammoniti Rispoli, Tufano, Falco, Trinchese, Cerrato, Menna (in panchina). Recupero 3+6

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online