Minimoto

Incidente in minimoto, migliorano le condizioni di Fabio

 

Minimoto

Foto generica

CICCIANO- (di Nello Lauro) Sono stazionarie ma in lento miglioramento le condizioni di Fabio F., il 15enne di Cicciano rimasto coinvolto in uno spaventoso incidente con la minimoto ed ancora ricoverato nel reparto Rianimazione dell’ospedale Cardarelli di Napoli. Il quindicenne, secondo quanto ricostruito in seguito dai carabinieri di Nola, era alla guida della piccola moto quando per cause da accertare ha perso il controllo lungo una strada della piccola frazione di Sasso, a Roccarainola. Il giovanissimo centauro è stato sbalzato sull’asfalto mentre la minimoto prendeva fuoco, ed è finito sotto una Kia, guidata da un operaio di Roccarainola che rientrava a casa da lavoro e che lo ha subito soccorso.

 

Sul posto i carabinieri della compagnia di Nola, agli ordini del maggiore Michele Capurso, per i primi rilievi del caso ed un’autoambulanza che ha trasferito Fabio F. prima all’ospedale Santa Maria la Pietà di Nola e poi al nosocomio Cardarelli di Napoli. I militari che hanno effettuato i primi rilievi stanno ora lavorando per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente e anche per stabilire chi sia il proprietario della minimoto (i genitori del giovane hanno dichiarato di non avere nessuna minimoto) guidata dal 15enne che, come stabilito della Corte di Cassazione, non può circolare su strada o spazi pubblici: l’utilizzo di questi piccoli bolidi è limitato infatti solamente a piste, aree private e boschi dato che non sono mezzi omologati per la circolazione stradale.

 

Dalle prime sommarie ricostruzioni dei carabinieri della compagnia di Nola sembra che il giovane non indossasse il casco che avrebbe potuto attutire le conseguenze della caduta dopo che il ragazzo ha perso il controllo due ruote: entrambi i mezzi coinvolti nell’incidente di Roccarainola sono stati sequestrati dai militari nolani che si stanno occupando di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. La notizia di questo incidente ha provocato sgomento nella comunità di Cicciano con gli amici del 15enne che lo hanno tempestato di messaggi e post “Fabio non mollare” “Forza Fabio”. Una comunità già colpita e sotto choc per la morte di un altro giovanissimo, Alessandro De Rosa, 21enne di Casamarciano ma molto conosciuto anche a Cicciano e nella vicina Nola: il giovane ha perso la vita in un drammatico incidente stradale avvenuto lunedì sera intorno alle 22,30 sulla strada provinciale che collega Caivano a Villa Literno quando, per cause ancora da accertare, la sua auto ha sbandato finendo fuori strada: ieri si sono svolti i funerali nella commozione e nella rabbia dei tanti giovani presenti alla funzione.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online