Partito democratico nel caos, Roma dice no al convegno di De Luca a Nola

deluca, partito democratico

Vincenzo De Luca

NOLA- Niente convegno per decisione di “Roma”. Arriva direttamente dal Partito democratico nazionale lo stop all’incontro in programma questa sera a Nola con ospite d’onore il candidato alle primarie regionali democratiche Vincenzo De Luca. la tappa nolana del tour del decaduto sindaco di Salerno è stata rinviata, secondo quanto apprende ilgiornalelocale, a data da destinarsi in attesa di un chiarimento sulla situazione interna al partito campano, in vista delle primarie.

Il convegno, organizzato da “Angolo democratico” e “Adesso Nola” presso la Sala del Mutilato e fossato per le 17,45, prevedeva che intorno a De Luca vi fossero i rappresentanti dei “potentati” Pd nel Nolano, dal deputato Massimiliano Manfredi al sindaco di Casamarciano Andrea Manzi. La vigilia era già stata caratterizzata da polemiche sotterranee. Dopo il lancio di un primo manifesto che metteva insieme Manfredi e Manzi, ne era stato messo on line un secondo nel quale erano scomparsi entrambi i nomi ed era stato lasciato solo quello di De Luca. Una scelta motivata, pare, dalle insistenze di Manfredi.

Ora la doccia gelata dello stop, in una situazione politica sempre più caotica nel pd campano. Roma invita De Luca a farsi da parte visti i recenti problemi giudiziari che ne hanno comportato la decadenza (ma pare Renzi non voglia rinunciare ad una candidatura così forte e territoriale); il ministro Andrea Orlando si dice pronto a scendere in campo e Cozzolino continua per la sua strada. Nella baraonda democratica, a farne le spese i circoli territoriali che cercano di comprendere la situazione attuale mentre la scadenza delle primarie viene prorogata ancora (per la quarta volta): si voterà (forse) il 22 febbraio.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online