Chiede al clan di punire amante di una parente: arrestato mandante ed esecutori

NAPOLI- I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli stanno eseguendo un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal GIP del capoluogo campano a carico di 5 persone ritenute a vario titolo affiliate o contigue al clan camorristico dei “Polverino”, operante nell’hinterland a Nord di Napoli e in vaste aree della provincia, e responsabili di lesioni personali gravissime e di detenzione e porto illegali di armi aggravati dall’aver agito con finalità mafiose. Nel corso di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia partenopea i militari dell’Arma hanno scoperto il mandante e gli esecutori di un ferimento chiesto da un imprenditore vicino al clan per “punire” un cittadino straniero che aveva intrattenuto una relazione extraconiugale con una parente.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online