Sequestrato un quintale di cozze pescate abusivamente

NAPOLI- I carabinieri del nucleo navale di Napoli hanno svolto un intervento per la salvaguardia della salute pubblica e la tutela della vita in mare.
Aspetto importante per evitare drammatiche ricadute sulla salute pubblica è stato aver fermato un carico di oltre un quintale di cozze nere pescate abusivamente nei pressi del molo San Vincenzo. usciti in mare i militari della motovedetta classe 800 “Garofalo” hanno effettuato un servizio di avvistamento a distanza sorprendendo un napoletano, L.N. 35enne,  a bordo di un natante con un carico di oltre un quintale di cozze appena pescate e sistemate in cassette destinate alla vendita al pubblico. Nei confronti del 35enne i militari hanno proceduto con una denuncia contestandogli di aver esercitato la pesca di specie ittiche in zone e tempi vietati dalle norme vigenti in materia.

L’ingente quantitativo di mitili è stato distrutto secondo le modalità previste dalla legge. Il servizio dei militari della motovedetta è continuato con il controllo di natanti e pescatori per verificare il rispetto delle norme sulla navigazione. Al termine delle operazioni sono state denunciati a piede libero cinque titolari di imbarcazioni, fermati durante la navigazione del golfo di Napoli, e a seguito delle verifiche riscontrate violazioni per . mancanza delle necessarie dotazioni di sicurezza a bordo; aver issato reti da posta senza il previsto segnale a bordo (due coni di colore nero uniti per i vertici e disposti in senso verticale), così come previsto dalla normativa internazionale per prevenire gli abbordi in mare.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online