Minacce all’assessore per avere la casa, coniugi indagati

Emanuela Migliore

Emanuela Migliore

SALERNO- Il 30 aprile 2015, nel tardo pomeriggio, i Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino hanno eseguito una misura cautelare  a carico di due coniugi, rispettivamente di 64 e 58 anni residenti a Baronissi, ritenuti responsabili del reato di violenza e minaccia a un pubblico ufficiale, da stasera sottoposti all’obbligo di presentazione. Lo scorso 20 aprile, i due coniugi, già sottoposti a sfratto da un alloggio comunale che avevano occupato abusivamente per diverso tempo, facendo riferimento alla loro pretesa di ottenere assegnata un’altra casa  dall’Amministrazione comunale di Baronissi avevano contattato telefonicamente l’assessore Emanuela Migliore (delegata alle politiche sociali del Comune di Baronissi) minacciandola  di morte per indurla a soddisfare le loro pretese ovvero a prolungare la permanenza provvisoria dei due presso la struttura dove vivevano. L’assessore denunciò l’accaduto ai carabinieri della Stazione di Baronissi, che hanno immediatamente avviato, unitamente alla Compagnia Carabinieri di Mercato San Severino, accertamenti anche alla luce del fatto che lo stesso assessore, lo scorso 28 marzo subì l’incendio di due autovetture, che coinvolse anche altri due veicoli. Per tale episodio sono in corso indagini.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online