Villa Literno: chiusa fabbrica- lager, scarpe prodotte in locali sporchi e insicuri- VIDEO

VILLA LITERNO- Ennesimo Sequestro di un opificio clandestino eseguito a Villa Literno dai carabinieri. I militari dell’Arma, infatti, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno degli opifici clandestini hanno denunciato per “violazioni normativa in materia di lavoro nonché igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro” due cittadini cinesi entrambi domiciliati in Villa Literno.

I due gestivano un laboratorio clandestino per la produzione di scarpe all’interno del quale erano impiegate 4 persone, tutte di nazionalità cinese, sprovviste di regolare contratto di lavoro. I Carabinieri hanno altresì rilevato uno stato dei luoghi di lavoro carente delle più elementari condizioni di igiene e sicurezza. Inoltre proprio il locale seminterrato adibito ad opificio è risultato sprovvisto delle necessarie autorizzazioni e pertanto sottoposto a sequestro penale, così come le attrezzatture installate e pronte per accogliere  6 postazioni di lavoro.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com