A Nola la prima maratona dedicata a Giordano Bruno

Saranno la corsa e la filosofia di Giordano Bruno le protagoniste della competizione “Prima Bruniana”  in programma per il 17 maggio prossimo. Si tratta di una manifestazione podistica non competitiva a passo libero di 4 Km. Ad organizzare l’evento le Associazioni Sportive Dilettantistiche
“Atletica Nolana” e “Over/Anta”con i rispettivi presidenti Antonio Santella e Felice Strocchia. I partecipanti partiranno da piazza Duomo, a Nola, alle 9.30: il percorso si snoderà lungo le strade della città che per l’occasione saranno chiuse al traffico. L’arrivo è previsto entro le 11 sempre in piazza Duomo. L’evento fa seguito al “I ° Trofeo Città di Nola” organizzato dall’ ASD Atletica Nolana lo scorso 4 gennaio, che ha richiamato a Nola circa un migliaio di appassionati podisti che in quella circostanza si sono misurati su una distanza di 10 km. Le previsioni degli organizzatori per il 17 maggio parlano di un incremento dei partecipanti. La presentazione ufficiale della manifestazione è in programma per martedì 5 maggio alle 19 nella sala conferenze ex convento di santo Spirito, in via Merliano, a Nola. Aprendere la parola, a parte i presidenti delle associazioni organizzatrici, saranno il
sindaco di Nola, Geremia Biancardi, gli assessori allo sport ed alle attività culturali del comune di Nola Carmela De Stefano e Cinzia Trinchese, Raffaele Passaro, responsabile della sicurezza sul percorso e Guido Del Giudice, scrittore e studioso bruniano, presidente della “The Giordano Bruno Society”. Le iscrizioni sono aperte a tutti e si effettuano il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 18 alle 20 presso la palestra della scuola media Giordano Bruno, oltre che negli esercizi commerciali appositamente segnalati. “Quello che abbiamo cercato di fare – spiega Antonio Santella – è cercare di dare diffusione al personaggio ed alle idee di Giordano Bruno, accostando la sua figura allo svolgimento di una gara che speriamo abbia la maggiore diffusione possibile in vasti strati della popolazione”. “Non esistono vincoli alla partecipazione alla corsa – aggiunge Felice Strocchia – possono partecipare persone di ogni età e capacità, nel puro spirito sportivo”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online