Afragola: spara sui vicini perché non chiudono cancello, 76enne arrestato

AFRAGOLA- Alle prime luci dell’alba, a Campobasso, personale dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia di Stato ha arrestato M.C., 76enne, ex guardia giurata, incensurato. La cattura dell’uomo, che nel corso della nottata ad Afragola, utilizzando un fucile da caccia legalmente detenuto, aveva esploso 6 colpi d’arma da fuoco “a pallini” dal balcone della propria abitazione contro alcuni condomini, ferendone lievemente 8, di cui 3 minori di 16,11 e 7 anni, è stata operata al termine di un’incessante attività info-investigativa condotta sinergicamente dalla Compagnia Carabinieri di Casoria e dal Commissariato di Polizia di Afragola, con la collaborazione nella fase conclusiva della Squadra Mobile e del Reparto Operativo di Campobasso.
Il motivo dell’inspiegabile azione criminale è riconducibile a pregressi dissapori esistenti tra i condomini e inerenti a questioni di parcheggio nell’area condominiale. La scintilla che avrebbe portato l’arrestato all’insano gesto sarebbe stata la leggerezza commessa da alcune delle vittime di non avere chiuso il cancello carraio della corte al loro rientro, intorno all’una di notte. Si è aperta subito una caccia all’uomo che dopo il fatto si è dato alla fuga con la propria auto portando con sè l’arma del delitto. Costantemente monitorato nella fuga M.C. è stato localizzato in Campobasso e catturato dal personale dei Reparti investigativi della Squadra Mobile e squadra Volanti e del Reparto Operativo di Campobasso ai quali si è arreso senza opporre resistenza. All’uomo sono stati sequestrati 1 fucile Franchi cal. 12 con un colpo in canna, 10 cartucce e una piccola mannaia.
Alcuni dei feriti sono stati dimessi dopo le prime cure con lesioni guaribili in dieci giorni.
L’uomo è stato accusato di tentato omicidio aggravato plurimo e sarà ristretto nel carcere di Campobasso.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online