Blitz al mercato dei fiori, sequestrate 12500 piante vendute da 8 venditori abusivi

POMPEI- Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale Napoli, nell’ambito di un’operazione volta al contrasto dell’evasione, dello sfruttamento del lavoro nero e dell’abusivismo commerciale, a contrasto delle diverse forme di abusivismo nonché a tutela dei numerosi operatori onesti che operano sul territorio, hanno condotto un ampio intervento di controllo presso il “mercato dei fiori” nel Comune di Pompei. I controlli svolti dai finanzieri del Gruppo di Torre Annunziata hanno interessato alcuni commercianti all’ingrosso di fiori, ambulanti e coltivatori agricoli presenti nel mercato. Le attività hanno consentito di eseguire otto sequestri amministrativi per l’esercizio abusivo di commercio sul suolo pubblico, con il contestuale sequestro di oltre 12.500 tra piante e fiori, tra cui orchidee, rose, girasoli, gerani, peonie, piante di ulivo, di cactus, ecc. Tutti i fiori e le piante sequestrati sono stati donati a istituti religiosi di Pompei. Da un punto di vista fiscale, sono stati avviati controlli amministrativi ai fini iva. ed Imposte dirette nei confronti di alcuni commercianti. Le operazioni hanno riguardato anche l’eventuale utilizzo di manodopera in nero e/o irregolare: sono stati, infatti, identificati diversi lavoratori e nei prossimi giorni si procederà ad accertare se gli stessi fossero regolarmente assunti. Infine, le Fiamme Gialle oplontine hanno anche individuato e verbalizzato un soggetto che svolgeva l’attività di parcheggiatore abusivo nelle adiacenze del “mercato dei fiori”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online