Lavorazione marmi inquinante, sequestrato opificio

SANT’ANTONIO ABATE- I carabinieri della stazione di Sant’Antonio Abate hanno eseguito una serie di controlli insieme a colleghi del Nucleo Operativo Ecologico di Napoli, servizi predisposti per contrastare reati ai danni dell’ambiente. Durante i servizi è stato denunciato il titolare di una ditta di lavorazione marmi di Sant’Antonio Abate, un 49enne di Gragnano ritenuto responsabile dell’uso di sostanze generanti emissioni inquinanti in atmosfera senza le specifiche autorizzazioni. Il locale per le lavorazioni, un capannone di circa 100 metri quadrati, è stato sottoposto a sequestro.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com