Nola, nelle casse del Comune un avanzo di 4 milioni di euro

NOLA- Consuntivo 2014: l’amministrazione comunale chiude il bilancio con un avanzo di gestione di competenza pari a circa quattro milioni e 800 mila euro,  cifra che scaturisce dalla differenza tra accertamenti  ed impegni. Durante il 2014, inoltre, l’amministrazione non ha mai fatto ricorso all’anticipazione di cassa in banca ed in più chiude l’esercizio con un saldo positivo di 8 milioni di euro. Raggiunta anche una autonomia finanziaria che ammonta all’86,42% e che ha consentito all’amministrazione di erogare servizi nonostante il dimezzamento dei trasferimenti statali e regionali. Ridotto il ricorso ai mutui, il cui importo é progressivamente sceso a  un milione 400mila euro. Stretta sulla spesa per il personale, la cui incidenza sulle spese correnti é pari al 26,10 %.  In linea con la programmazione Biancardi le voci caratterizzanti del bilancio riguardano le politiche sociali e dell’ambiente. Migliorano gli incassi sui servizi a domanda individuali tipo mense scolastiche e asili nido rispettando le percentuali previste dalla legge.
“I dati emersi dal conto consuntivo  – spiega il primo cittadino Geremia Biancardi – confermano che la nostra amministrazione prosegue verso la strada del risanamento delle casse comunali e della gestione dell’ente. In futuro cercheremo di ripianare i debiti fuori bilancio prodotti dalle precedenti amministrazioni comunali. Tutti gli indici evidenziati lasciano presupporre un progressivo miglioramento della struttura finanziaria del Comune di Nola. Il nostro fiore all’occhiello é e sarà la perequazione fiscale ed il principio del pagare tutti per pagare meno. Miglioreremo ancora l’autonomia finanziaria per evitare il ricorso al credito di funzionamento”.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online