Orgoglio cimitilese, Valentina Tirozzi vince lo scudetto nel volley

No Banner to display

1510452_433110666814014_4356667576697906596_n 10361407_10153287896049154_7914734448435100606_n 10382454_433111970147217_178123252196360095_n 11111621_433110820147332_9008186994145379906_n 11144971_433112613480486_2058199471698229097_n 11181815_10153287896149154_9128943964189334585_n 11209402_433111890147225_5211822509545856039_n 11232366_433113283480419_3843900031434031248_n 11269980_433112983480449_4846540854342541186_n pomi-dentro-1CIMITILE (Claudio Cafarelli) –  valentinaSabato sera Casalmaggiore, cittadina di 15mila abitanti in provincia di Cremona, e Cimitile si sono unite per un’incredibile favola sportiva. La squadra di pallavolo, Pomì Casalmaggiore, guidata dal capitano Valentina Tirozzi, originaria del paese delle Basiliche, ha conquistato il primo scudetto della sua storia battendo la corazzata e favoritissima Igor Novara per tre set ad uno (23-25, 25-22, 23-25, 20-25).  Nella partita decisiva, giocata ieri sera in trasferta e in un PalaTerdoppio stracolmo, la “piccola” Casalmaggiore ha sbancato Novara grazie ad una prestazione straordinaria di Tirozzi e compagne: nel primo set Novara è andata subito sotto grazie ai colpi del capitano e della Gennari, nel secondo, spronata dal pubblico di casa, l’Igor è riuscita a pareggiare i conti, ma la Pomì con carattere, consapevolezza dei propri mezzi e grande maturità non si è scomposta e prima ha conquistato un tiratissimo terzo set concluso sul punteggio di 23-25 poi ha dominato il quarto trascinata da una Tirozzi stellare che ha completato il capolavoro e con l’aiuto delle compagne di squadra ha conquistato una vittoria storica e del tutto inaspettata.  Ciliegina sulla torta, per la schiacciatrice di Cimitile che ha compiuto 29 anni a marzo, il premio come migliore giocatrice della serie grazie alle due prove sensazionali sfoderate in gara 4, decisiva per pareggiare la serie, e nella gara 5 di ieri sera. Cimitile festeggia la sua campionessa e Valentina chiude la stagione con l’ennesimo traguardo raggiunto in una carriera iniziata nella palestra del suo paese e proseguita prima nella vicina Napoli e poi a Vicenza, Pavia, Jesi, Urbino e Conegliano fino all’approdo a Casalmaggiore. Una lunga rincorsa, a colpi di schiacciate vincenti, verso il sogno tricolore conquistato con la squadra della città più piccola della serie A-1. La stagione 2014/2015 rappresenta la consacrazione per il talento di Cimitile e capitano della Pomì che ad ottobre si è laureata in Economia e Commercio e ora, dopo la conquista del titolo e del premio mvp, si è guadagnata una meritatissima convocazione in Nazionale.


Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com