Rione Fellino, Amirante è il bomber affamato: non ci fermiamo più

COMIZIANO (SI) – Il Rione Fellino si prepara al big-match di sabato pomeriggio contro l’Hyspanika dopo le undici vittorie consecutive. Uno dei protagonisti di questa stagione entusiasmante della squadra di Roccarainola è Roberto Amirante, possente attaccante che è arrivato a 10 gol in campionato con il suo gol contro il Banzano.

Dieci gol: hai raggiunto la doppia cifra contro il Banzano. Che emozione hai provato?

“Nell’ultima rete contro il Banzano ho provato un’emozione diversa, non ho esultato per il goal fatto, ma è stato più un’esistenza liberatoria per dire a tutti scusa per un atteggiamento sbagliato avuto tra il primo e secondo tempo”.

E’ la prima volta che raggiungi la doppia cifra in un campionato?

“Pochissime volte ho raggiunto la doppia cifra in queste categorie, ma tutto il merito di quando si raggiungono questi traguardi sono della squadra e soprattutto del mister che ha creduto in me dal primo settembre, giorno in cui ci siamo conosciuti”.

Ora c’è l’Hyspanica, quante possibilità ci sono per arrivare al secondo posto?

“Contro l’Hispanika sarà una partita difficile è importante. Veniamo da due prestazioni non positive come gioco contro due squadre che non avevano più niente da dire a questo campionato, ma contro le grandi abbiamo dimostrato e dimostreremo tutto quello che sappiamo fare. Metteremo grinta voglia e umiltà per arrivare alla vittoria”.

La squadra come sta vivendo questo momento magico?

“In questo girone di ritorno stiamo premiando tutti i sacrifici fatti da tutta la squadra mister e dirigenza che è sempre stata presente. Dopo undici vittorie consecutive è giusto sognare un traguardo che per noi si avvicina sempre più”.

Che rapporto hai con mister De Sarno? E in questa stagione sotto la sua guida tecnica, in quale aspetto sei arrivato?

“Il rapporto con il mister de Sarno è nato il primo settembre del 2014 quando ci hanno presentato. Ho molto da ringraziare al mister specialmente per la fiducia che mi ha dato, anche nei momenti bui mi è sempre stato vicino. L’aspetto in cui sono migliorato è soprattutto quello caratteriale: mi ha trasmesso di nuovo la fame del goal, che negli ultimi anni avevo perso stando con squadre di bassa classifica. Gli stimoli nel calcio fanno la differenza e quando hai una squadra forte alle spalle devi per forza stare al loro passo, e ci sono riuscito grazie a lui”.

La rete più bella in questo campionato…

“La rete più bella che ho fatto in questo campionato è stata nel derby contro il Sasso. Oltre all’importanza del goal vittoria è stata la più bella come azione con inserimento e pallonetto”.

Ti rivedremo con la maglia del Rione Fellino?

“Non mi piace parlare del futuro, voglio godermi il presente. Se la società vuole ancora puntare su di me per l’anno prossimo come ha fatto quest’anno posso firmare anche in questa settimana”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online