Furto energia elettrica, nei guai 26enne di Casamarciano

CASAMARCIANO- Una 26enne di Casamarciano è stata denunciata a Napoli per furto di energia elettrica durante il blitz compiuto dai carabinieri con personale dell’Enel per stanare gli allacci abusivi ed i contatori truccati. La donna, titolare di un bar in una zona centrale della città, è stata denunciata insieme ad altri nove titolari di bar e ristoratori delle zone di corso Garibaldi e Porta Nolana. All’esito dei controlli sono emerse manomissioni ben camuffate dei quadri elettrici corrispondenti a 10 attività commerciali, i cui titolari sono stati denunciati in stato di libertà per furto aggravato di energia elettrica.

I militari operanti e i tecnici Enel hanno ricostruito il metodo e la tipologia delle manipolazioni di cavi e contatori, predisposte artatamente con il fine di ridurre la registrazione dei consumi di energia elettrica. Per esempio i tecnici hanno rilevato l’alterazione dei contatori mediante manomissioni e dispositivi in grado di causare errori di misurazione rispetto al reale consumo. In taluni casi addirittura sono state trovate deviazioni degli impianti collegati direttamente alla rete elettrica bypassando il contatore. Tutte le forniture elettriche illegali sono state staccate immediatamente. Il danno calcolato per i fornitori di energia elettrica si attesterebbe attorno ai 350mila euro.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online