Operaio di Nola caduto da impalcatura, scatta il blitz nei cantieri

NOLA- (di Bianca Bianco) Dopo l’incidente capitato all’operaio di Nola Francesco V, scatta il controllo della Procura di Avellino nei cantieri privati del Vallo di Lauro. Il 31enne nato e residente a Nola due giorni fa è caduto da una impalcatura mentre tinteggiava la facciata di una palazzina. Una caduta da due metri per la quale ha subito l’asportazione della milza, si trova ancora ricoverato all’ospedale di Nola sotto stretta osservazione. Secondo quanto stanno ricostruendo gli inquirenti, il lavoratore potrebbe essere caduto perché l’impalcatura avrebbe ceduto improvvisamente. Le indagini faranno il loro corso, nel frattempo i carabinieri di Quindici e Baiano hanno controllato div ersi cantieri edili privati riscontrando numerose irregolarità alla normativa vigente e denunciando alla Procura della Repubblica di Avellino due imprenditori edili.

In quattro cantieri alcuni operai dipendenti presenti sul posto non erano stati sottoposti alla prevista sorveglianza sanitaria per i lavoratori che nell’ espletamento delle loro mansioni entrano in contatto con agenti chimici e corrosivi. In un caso si è verificato che le impalcature utilizzate non erano a norma, risultando molto pericolose per la sicurezza degli addetti ai lavori. Inoltre nel corso dell’ ispezione si è accertata  la presenza di  5 lavoratori in nero, e la mancanza di parte della documentazione e certificazioni previste dalla normativa vigente.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com