Prende a calci e a pugni la convivente per i soldi, arrestato

SANT’ANASTASIA – I carabinieri della stazione di Sant’Anastasia hanno arrestato un 30enne del luogo resosi responsabile di estorsione aggravata e di violenza privata. I militari dell’arma sono intervenuti d’urgenza nella sua abitazione sorprendendolo mentre a calci e pugni costringeva la convivente 41enne a consegnargli denaro: la donna ha riportato lievi escoriazioni. Alla vista dei militari l’uomo si è scagliato violentemente al fine di darsi alla fuga ma è stato bloccato e portato in caserma, in stato di arresto. Poi è stato accompagnato alla casa circondariale di Poggioreale.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online