Regionali, Cicciano rimane feudo del centrodestra: tutte le preferenze

CICCIANO – L’ex paese della pasta resta un feudo del centrodestra. A Cicciano i dati hanno premiato in larga parte la coalizione guidata dal governatore uscente Stefano Caldoro che ha ottenuto 4182 consensi contro i 1259 del nuovo presidente De Luca e i 596 di Valeria Ciarambino del Movimento Cinque Stelle. Primo partito a Cicciano è diventato Ncd con 1275 voti che supera la lista Caldoro Presidente che ha ottenuto 1238 preferenze. Al terzo posto Forza Italia – è da anni il primo partito a Cicciano –  che ha raccolto 1190 voti. Il Pd ha ottenuto 503 suffragi mentre la lista Verdi-Davvero ha ottenuto 286 voti. Ecco i candidati che hanno ottenuto più voti in città. Il più votato è Pasquale Sommese, al secondo posto Antonio Tufano che precede Severino Nappi.

La classifica:

Pasquale Sommese (NCD) 767

Antonio Tufano (Caldoro Presidente) 691

Severino Nappi (Ncd) 407

Angela Ossame (Ncd) 370

Ermanno Russo (FI) 257

Mafalda Amente (FI) 213

Antonio Ambrosio (FI) 163

Valeria Ciarambino (M5S) 157

Livia De Riggi (Caldoro Presidente) 146

Gabriella Peluso 139 (FI)

Carmine Mocerino (Caldoro Presidente)  134

Ciro Campana (FI) 132

Luciano Passariello (FDI) 131

Salvatore Gennaro (Caldoro Presidente) 127

Armando Cesaro (FI) 104

Mario Casillo (Pd) 87

Raffaella Mauro (Pd) 86

 

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online