Inserzioni truffa su internet vacanze e tablet: scoperta la banda

CASTELLAMMARE DI STABIA – Pubblicizzavano online l’affitto a fini turistici di immobili in località di villeggiatura (prevalentemente del Nord Italia) o la vendita di materiali informatici. Ma era tutto un trucco per attirare in trappola ignari affittuari che già pregustavano una bella vacanza o acquirenti che pensavano di avere da li a poco il tablet preferito. Dopo aver versato anticipi o caparre sui conti correnti indicati nelle pubblicità, i malcapitati si ritrovavano senza un nulla di fatto, truffati. Dopo una lunga e articolata attività investigativa coordinata dalla procura di torre annunziata ed eseguita con il monitoraggio di siti internet specializzati nella vendita on line, i carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia sono arrivati all’identificazione dei componenti una organizzazione dedita alla commissione delle truffe con inserzioni “civetta” su siti specializzati. Oggi è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini e la contestuale informazione di garanzia a 8 persone già note alle forze dell’ordine ritenute responsabili di aver fatto parte dell’associazione per delinquere finalizzata alle truffe. Le investigazioni hanno portato a individuare promotore e organizzatore (che selezionava i siti sui quali pubblicare le inserzioni e insieme ad altri indicava la modalità di conclusione dei contratti o di versamento di caparre) nonchè ad accertare l’utilizzo da parte di 3 indagati di documenti d’identità contraffatti con i quali erano stati aperti i conti correnti “dedicati” (destinati a ricevere i soldi truffati).

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online