Senz’acqua, senza luce e con l’afa: domenica da terzo mondo nel Nolano

NOLA- Giornata campale quella di oggi, domenica 19 luglio, per il Nolano. Continui black out e carenza idrica stanno trasformando l’inizio di questa giornata in un tour de force per i cittadini. E i problemi dureranno almeno fino alle 8 di sera.

La Gori spa, la società che gestisce il servizio idrico nel Nolano, ha infatti preannunciato da giorni i problemi che quest’oggi si verificheranno in 23 Comuni del suo bacino (tra i quali Carbonara di Nola, Casamarciano, Cicciano, Comiziano, Ercolano, Liveri, Massa di Somma, Ottaviano, Palma Campania, Pollena Trocchia, Portici, Roccarainola, San Giorgio a Cremano, San Giuseppe Vesuviano, San Paolo Belsito, San Sebastiano al Vesuvio, Sant’Anastasia, San Vitaliano, Saviano, Scisciano, Somma Vesuviana, Torre del Greco, Tufino). A causa di una riduzione della portata idrica proveniente dalla Centrale Regionale di Santa Maria La Foce (Sarno), dovuta a lavori Enel, si verificheranno un minor apporto di risorsa idrica alle reti e agli impianti e diffusi abbassamenti della pressione idrica e mancanze d’acqua dalle 8 di mattina fino alle 20 di oggi.

A questa prima emergenza, che riguarderà soprattutto le persone che abitano nei piani alti dei palazzi o i quartieri e le località poste più in alto, si aggiungono i continui distacchi di corrente che- a causa degli stessi lavori alla rete elettrica, stanno interessando il Nolano con gravi conseguenze per privati e commercianti.  Una situazione difficile, che qualcuno paragona provocatoriamente al “Terzo mondo”, aggravata dall’afa insopportabile di questa settimana.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com