Arrestato falso capitano dei carabinieri: truffava commesse spacciandosi per ufficiale o giudice

MADDALONI – Il falso capitano dei Carabinieri era sorvegliato speciale, ma era stato “beccato” dai “colleghi”, quelli veri, fuori dalla sua abitazione. Alla fine la Procura ha chiesto al Gip l’arresto in carcere per evitare che l’uomo continuasse a fare truffe spacciandosi come ufficiale dei Carabinieri o addirittura giudice. La storia viene da Maddaloni, in provincia di Caserta, e ne è protagonista un 34enne, Giuseppe Vinciguerra, tratto in arresto oggi dai Finanzieri della Compagnia di Caserta e dai Carabinieri della Compagnia di Maddaloni. Le indagini della Procura hanno stabilito l’elevato numero di truffe che l’uomo era solito commettere, dando un numero di postepay per l’accredito del denaro, fingendo di trovarsi momentaneamente senza denaro. Un metodo collaudato che l’uomo poneva in essere a raggiera e che ha portato gli investigatori alla ricostruzione del modi operandi, fino alla misura cautelare in carcere eseguita oggi. Tra l’altro, sfruttando il falso status di ufficiale dell’Arma, l’uomo era solito promettere anche interessamento per posti di lavoro alle sue vittime.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com