Carabiniere di Nola salva anziana bloccata in auto nel sottopasso allagato

NOLA- Un carabiniere di Nola soccorre e salva un’anziana rimasta intrappolata dopo un nubifragio. Si tratta di Angelo Iossa, in servizio a Cascina,  che, insieme ad un collega e ad un artigiano, ha tratto in salvo la donna che era bloccata nell’auto dopo l’allagamento di un sottopasso ferroviario nel Comune in provincia di Firenze. Il miracoloso salvataggio è avvenuto alle 7 del mattino del 24 agosto.  La donna, una arzilla 75enne, era rimasta bloccata nel sottopasso che si era allagato per le forti piogge. L’acqua ha poi raggiunto i  metri di altezza. L’anziana rischiava di annegare, la sua auto non riusciva a ripartire e l’appuntato Iossa, insieme al collega Nunzio Camuto, si è buttato in acqua e l’ha raggiunta. I due hanno infranto il lunotto e l’hanno tirata fuori, grazie al determinante aiuto di un 52enne artigiano del posto.

“Quando siamo scesi l’auto della donna era già sommersa al 90 per cento –hanno poi raccontato i militari a “Il Tirreno”– Si vedeva solo uno spigolo, una parte del lunotto posteriore. Ci siamo avvicinati, sentivamo rumori, ci siamo tuffati nell’acqua che era già alta. Non avevamo molto tempo. L’auto galleggiava, l’acqua era nera, non è stato semplice avvicinarsi e soprattutto vedere se c’era dentro qualcuno. La signora è stata bravissima. Quando l’acqua è entrata nell’abitacolo, lei si è spostata sui sedili posteriori, si è messa con la bocca nell’unico angolo che non era stato raggiunto dall’acqua”. In seguito i due carabinieri coraggiosi sono passati a trovare la signora che è ancora scossa ma, fortunatamente, in perfetta salute.

 

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online