Costringe il marito a lanciarsi dal balcone e minaccia di far cadere neonato: 30enne arrestata

ACERRA- Al culmine di una lite tenta di uccidere il marito a coltellate. Poi lo costringe a buttarsi dal balcone e  minaccia di lanciare nel vuoto il figlio neonato. Protagonista della folle escalation una 30enne nigeriana poi arrestata dai carabinieri di Acerra e Castello di Cisterna. La donna, Edith Igbinosa, ha tentato di uccidere il marito, un 31enne, al culmine di un diverbio divampato per futili motivi. Prima ha provato a colpirlo con un grosso coltello da cucina, poi lo ha costretto a lanciarsi dal balcone da un’altezza di sei metri. Mentre si consumava il dramma familiare sono arrivati i carabinieri che hanno visto la signora mentre minacciava di far cadere nel vuoto anche il bimbo di 8 mesi che teneva in braccio. Infine è stata dissuasa dai militari e da un connazionale che è riuscito a farsi dare il piccolo. La 30enne è stata arrestata, il marito ha subito la frattura del calcagno guaribile in un mese.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online