Giustizia, a Nola tribunale lumaca e boom cause su pensioni

NOLA- Come è messa la giustizia nolana nel panorama italiano? Non bene, se i criteri di valutazione riguardano numero di cause e lentezza nello svolgimento dei processi. Viene fuori dall’inchiesta che Il Sole 24 ore ha effettuato basandosi sui dati del Ministero di Giustizia, relativi all’intero anno 2014 e che sono stati sviscerati tribunale per tribunale. Nella “mappa delle liti” risulta che a Locri c’è il record delle cause di lavoro e previdenza in rapporto alla popolazione (più di 30 ogni 1.000 abitanti) e sempre in Calabria (a Catanzaro) c’è il primato delle liti civili. A Cagliari quello delle separazioni e dei divorzi giudiziali. Qual è invece la situazione per il tribunale di Nola?

Per quanto riguarda le cause iscritte ogni 1000 abitanti, a Nola la media è di 12,98: al 35esimo posto nazionale. I più litigiosi sono a Locri con ben 45,47 cause iscritte ogni 1000 abitanti, seguita da Salerno. I meno litigiosi d’Italia sono a Belluno con 4,21 cause ogni mille abitanti. Beati loro. Per quanto riguarda i singoli settori, in quello civile è al 41esimo posto con 6,91 cause iscritte a ruolo ogni 1000 abitanti. Il posto è il 59esimo con meno di due cause iscritte ogni mille abitanti. Il tribunale di Nola è al 27esimo posto con 2,71 cause ogni 1000 abitanti. E’ quello previdenziale infine il settore in cui gli abitanti della circoscrizione di Nola sono più litigiosi: 22esimo posto con 3,12 cause iscritte ogni 1000 abitanti.

Per quanto riguarda le cause pendenti, quindi non ancora definite, Nola è al 21esimo posto a livello nazionale con 54,6 cause pendenti ogni 1000 abitanti. Il settore in cui gli arretrati pesano di più è quello della previdenza (oltre 14 cause ogni mille abitanti). In merito alla durata del processo, stando ai dati del Ministero della Giustizia un procedimento a Nola dura tendenzialmente 779 giorni (a Vallo della Lucania, il tribunale più lento, durano 1672 giorni in media, a Rovereto 294). A Nola le cause iscritte nel 2014 sono state ben 7095, quelle pendenti al 31 dicembre 2014 sono 29843. Per fare un parallelo, nella diligente Rovereto non sono state iscritte nemmeno 800 cause nel 2014. Meno litigiosi, più veloci.

Molto male sulla media nazionale per quanto riguarda il saldo tra le cause iscritte e quelle decise. Il saldo, secondo l’indice del Sole 24 ore, è di -12,60 e pone Nola al quinto posto nazionale dopo   Foggia, Lamezia, Salerno, Santa Maria Capua Vetere.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online