Spariscono soldi e scoppia la lite, 23enne rischia di perdere occhio

SALERNO- Violentissimo litigio a Battipaglia tra due giovani del posto, che coabitavano saltuariamente in una casa centrale della cittadina della Piana del Sele, vicino allo scalo ferroviario. Il diverbio è  scaturito per futili motivi verosimilmente riconducibili alla sparizione di esigue somme di danaro riposte nel mobilio. Diversi cittadini residente nelle vicinanze, richiamati dalle urla dei due, hanno allertato la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Battipaglia. Secondo quanto ricostruito uno dei giovani, un 18enne marocchino ha colpito con calci e pugni un 23enne di Battipaglia e, al culmine della lite, lo ha ferito all’occhio con un cacciavite per poi scappare sull’auto del ferito. Il 23enne rischia di perdere l’occhio e si trova ora all’ospedale di Nocera Inferiore. L’aggressore è stato invece individuato ad Altavilla Silentina. Sono stati i cittadini del piccolo paese ad avvertire i carabinieri perché avevano notato il giovane sull’auto mentre procedeva a forte velocità tra le stradine del borgo. I carabinieri della locale stazione lo hanno inseguito e fermato, è poi scattato il fermo di indiziato dei delitti di lesioni personali gravissime pluriaggravate e furto.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online