Truffa delle case vacanza inesistenti, altri casi nel Nolano

NOLA- “Anche noi siamo stati truffati”. Dopo il racconto della disavventura di una famiglia di Nola che ha prenotato una casa vacanze a Marina di Camerota per l’ultima settimana di agosto su Subito.it, scoprendo poi che non esisteva, si aggiungono altri racconti di nostri lettori che hanno subito la stessa truffa. Alcuni hanno perso la caparra, come la famiglia di Nola che ha visto volatilizzare 180 euro. Altri sono riusciti a sottrarsi alla trappola prima del bonifico, come la signora C. che scrive al nostro quotidiano on line: “Anche a me é capitato di trovare un annuncio per una casa in affitto a Santa Maria di Castellabbate su Subito.it. Mi chiedevano di versare un acconto di 200 euro su postepay.Alla nostra richiesta di vedere la casa, la proprietaria ci ha risposto che non era disponibile per quel giorno, al che mi sono insospettita ed il giorno seguente mi sono recata sul posto e il numero che avevamo chiamato non era mai raggiungibile e l’annuncio era scomparso dal sito. La vacanza non l’ho fatta ma non sono riusciti a truffarmi. State attenti”.

Si aggiungono altre testimonianze, i casi di abitazioni fantasma in località turistiche campane sono tanti. Il consiglio in questo caso è di verificare sempre, se possibile sul posto, la veridicità degli annunci.  Subito.it e altri siti di annunci garantiscono un primo controllo sulla genuinità delle proposte di affitto ma si sa che i metodi dei truffatori sono sempre più raffinati. Occhio dunque alla truffa.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com