Controlli dei carabinieri: denunciate 7 persone e sequestrati fucili, pistole e munizioni

QUINDICI –  Dopo alcuni episodi verificatisi di recente nei territori del Vallo di Lauro come il tentativo di intimidazione al sindaco di Quindici, i carabinieri della Compagnia di Baiano hanno effettuato un servizio rinforzato a largo raggio in modo particolare nei comuni di Quindici e Lauro, al fine di garantire una maggiore azione di contrasto nei confronti dei reati in genere, con particolare riguardo a quelli in materia di armi, munizioni ed una maggiore vigilanza. Numerosi i posti di controllo, diverse perquisizioni domiciliari, veicolari e personali, soprattutto nei confronti di alcuni pregiudicati del posto, ma anche provenienti dai paesi limitrofi.  Nel dettaglio, a termine del dispositivo, sono stati conseguiti i seguenti risultati, sia in chiave preventiva che repressiva: deferite in stato di libertà all’autorità giudiziaria 7 persone, controllate 80 persone, controllate 60 autovetture, effettuate 10 tra perquisizioni personali, veicolari e domiciliari, proposti per il foglio di via obbligatorio 3 persone dell’ hinterland napoletano. Stesso contesto, ambito attività di contrasto ai reati in materia di armi e munizioni, venendo meno i presupposti di legge in capo ai rispettivi proprietari, si procedeva al ritiro cautelativo di: 2 pistole di cui una a tamburo e l’ altra semiautomatica, 2 fucili calibro 12 e 100 munizioni di diverso calibro.

 

Print Friendly, PDF & Email