Nolano: distributore di benzina taroccato, denunciato il titolare

CASTELLO DI CISTERNA – I militari del comando provinciale della guardia di finanza di Napoli hanno sequestrato un impianto di distribuzione stradale di carburanti che, attraverso la  manomissione dei sistemi di erogazione riforniva quantità inferiori rispetto a quelle effettivamente visualizzate dagli ignari automobilisti. La truffa è stata interrotta grazie all’intervento delle fiamme gialle della compagnia di Nola che, al termine di un’attività info-investigativa, hanno individuato a Castello di Cisterna un impianto stradale di carburanti con colonnine multiservice dotato di 6 pistole erogatrici manomesse e prive dei previsti sigilli. In particolare, il sistema fraudolento scoperto, impercettibile dagli automobilisti, era stato realizzato attraverso una sofisticata manomissione dei “piombi” che garantiscono il corretto funzionamento del totalizzatore delle erogazioni il quale, secondo i riscontri effettuati, è risultato essere stato alterato al fine di garantire la vendita di quantità di  prodotto difformi da quelle effettivamente erogate. Al termine del servizio la struttura incriminata è stata sottoposta a sequestro mentre il gestore della stazione di servizio è stato deferito alla procura della repubblica di Nola per i reati di truffa e frode in commercio.

Print Friendly, PDF & Email