Scoperta nuova Stonehenge, potrebbe essere più antica

Potrebbe eclissare il vicino Stonehenge diventando la più grande struttura neolitica d’Europa il nuovo sito di monoliti, risalenti a circa 4.500 anni, rinvenuto in una località chiamata Durrington Walls, nell’Inghilterra centrale. La scoperta è stata annunciata al British Science Festival dell’Università di Bredford e secondo gli esperti le gigantesche pietre, rette come quelle del noto sito archeologico che dista appena tre chilometri, si ritiene siano state utilizzate per i rituali. “Non pensiamo che non ci sia niente di simile in nessun’altra parte del mondo – ha detto il ricercatore Vince Gaffney – Questo è completamente nuovo e le dimensioni sono straordinarie”. I megaliti, oltre 90, sono stati scoperti dal team utilizzando tecniche non invasive come i radar trainati da quad: sono alti oltre quattro metri e si trovano ad una profondità di meno di un metro. Non è ancora chiaro se le pietre facessero parte del complesso di Stonehenge o se si trattasse di invece un sito ‘rivale’. La scoperta potrebbe sfatare precedenti teorie archeologiche, suggerendo che Durrington Walls abbia avuto una fase precedente che comprendeva una grande fila di pietre, probabilmente di provenienza locale e di importanza storica. I nuovi resti potrebbero essere stati costruiti all’epoca di Stonehenge o anche prima.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com