Giugliano, Nfo minaccia il sindaco Poziello: “Sono dei cretini da prendere a calci nel sedere”

GIUGLIANO –  “In giro ci sono tanti cretini ed alcuni si fanno chiamare Nuovi Fessi Organizzati”. Cosi’ il sindaco di Giugliano, Antonio Poziello commenta la “scritta delirante firmata NFO, che segue di poco una lettera anonima giunta ai miei uffici con la quale si minacciavano danneggiamenti alla città ed altro, con allegata richiesta di “riscatto”. “Ebbene, più che la minaccia, evidentemente indirizzata a me, ed il riferimento alla P38, retaggio di altri tempi, quello che mi preoccupa è questa allergia per ciò che è bello ed ordinato. Più che meritare un’indagine delle forze dell’ordine, questi deficienti che se ne vanno in giro ad imbrattare pareti sentendosi rivoluzionari, meriterebbero una buona dose di calci nel sedere. Vorrei spiegare a queste cretini che per ritinteggiare le pareti della città si spendono soldi, tempo e risorse”, aggiunge il sindaco di Giugliano. Sulla vicenda stanno indagando gli agenti del locale commissariato di polizia. Gli investigatori, diretti dal primo dirigente Pasquale Trocino, hano anche acquisito alcune immagini di un sistema di videosorveglianza. La scritta è comparsa sul muro di fronte il palazzo Comunale. La scoperta è stata fatta alle prime luci del giorno di oggi. Gli agenti della scientifica e quelli della Digos hanno eseguiti i rilievi necessari. (ansa)

Print Friendly, PDF & Email