Lavoro in cambio di meno tasse, la proposta dei Cinque Stelle a Roccarainola

ROCCARAINOLA- Contro la crisi economica il Movimento 5 Stelle di Roccarainola propone il “baratto amministrativo”. Si tratta di una proposta avanzata già in altri paesi d’Italia, fondata sostanzialmente sul bisogno di lavoro, sulle risorse lavorative necessarie nelle comunità- soprattutto in quelle più piccole-, sulla solidarietà. In base alla proposta protocollata sotto forma di mozione nei giorni scorsi e basata sulla legge 164 del 2014, con questo metodo si dà la possibilità ai cittadini di barattare alcune tasse mettendosi a disposizione del proprio Comune di appartenenza, effettuando lavori socialmente utili, ottenendo in cambio una riduzione della pressione fiscale locale. “In altre parole- scrivono i pentastellati- le tasse dovute sarebbero trasformate in ore di lavoro da dedicare alle attività in favore della comunità. Chiaramente, il sistema di calcolo del valore economico delle ore di lavoro svolte potrà essere attuato in funzione del tipo di incarico e del costo orario del dipendente pubblico impegnato nella stessa mansione”. Il baratto amministrativo secondo i grillini sarebbe una cura possibile contro la crisi economica. I cittadini aderenti potrebbero prestare la propria opera per la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento delle aree verdi, piazze, strade, per il decoro urbano, e la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano. In cambio di questi lavori utilissimi per la comunità, come in un vero e proprio baratto, i lavoratori otterrebbero uno sconto fiscale che darebbe ossigeno alle proprie finanze. Un sistema efficace, secondo i Cinquestelle rocchesi che hanno presentato la richiesta di regolamento comunale per istituire il volontariato civico finalizzato proprio al baratto amministrativo.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online