Sciacalli tra le macerie della frana, 3 nolani cacciati da Molise

NOLA- Da Nola al Molise per compiere una delle azioni più odiose e spregevoli: rubare agli sfollati per una frana. Protagonisti di questa triste pagina di cronaca tre uomini originari della città di San Paolino che sono “cacciati” dalla provincia di Isernia con foglio di via obbligatorio. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, i tre (G.A. di 40 anni, C.N. di 35 anni e A.B. di 30 anni) avevano raggiunto Sesto Campano, un paese della provincia molisana colpito lo scorso 19 ottobre da una frana che ha reso necessario evacuare alcune abitazioni. Il terzetto si aggirava tra le macerie delle abitazioni con l’intento di rubare quanto era stato lasciato sul posto dagli abitanti che in questi giorni sono stato trasferiti altrove. Accompagnati in caserma, i tre che hanno nel loro ‘curriculum’ una serie di precedenti per furto, truffa e ricettazione, sono stati proposti per l’applicazione della misura del foglio di via obbligatorio: non potranno tornare in provincia di Isernia per tre anni.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online