Sequestrati 250 chili di pescespada e triglie fuorilegge

NAPOLI – Operazione della Guardia Costiera di Napoli che ha sequestrato, in un’azienda di Giugliano e al mercato Ittico di Volla, circa 150 kg di pesce spada e circa 100 kg di triglie sotto misura. L’operazione è stata condotta oggi dagli uomini della Capitaneria di Porto di Napoli che hanno elevato sanzioni pecuniarie per circa 1500 euro, redigendo anche le relative denunce penali. Il prodotto sequestrato, si legge in una nota della Guardia Costiera, era pronto all’immissione sul mercato nonostante siamo in un periodo di fermo biologico per il pesce spada e di quelle triglie che, secondo la normativa di settore, non sono non destinabili al consumo per le dimensioni. Gli uomini della capitaneria di porto sottolineano un’assoluta “indifferenza di persone che operano senza alcuno scrupolo”, si legge e che agiscono “in dispregio delle più elementari norme di salvaguardia delle specie ittiche in questione”. La capitaneria di porto annuncia che la delicata attivita’ di tutela della filiera della pesca proseguirà, conclude la nota, “con assoluta fermezza e meticolosa sistematicità”. (ansa)

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online