Rimproveri e percosse ai bimbi delle scuole elementari, due maestre nei guai a Gragnano

GRAGNANO – Urla, strattoni e percosse contro gli alunni, persino contro una scolara affetta da problemi psichici. Con queste accuse due maestre del primo circolo didattico “Ungaretti” di Gragnano sono state raggiunte da ordinanza della Procura della Repubblica di Torre Annunziata che ha disposto per loro l’obbligo di dimora. Si tratta di due insegnanti, una ordinaria ed una di sostegno, della sezione distaccata “Roncalli”, che secondo gli inquirenti avrebbero sottoposto a maltrattamenti alcuni alunni, uno dei quali sofferente di disturbi psichici. L’indagine della Procura tornese è iniziata dalla denuncia di una mamma il cui bambino non voleva più tornare in classe; il piccolo avrebbe raccontato di avere subito violenze. Dopo l’esposto, i carabinieri hanno avviato una delicata attività di indagine servendosi anche di videocamere ed intercettazioni audio dalle quali sarebbe emersi alcuni episodi in una terza classe. Percosse, prese violente, strattoni, urla, rimproveri spropositati ed immotivati: questo lo scenario nella classe composta di bambini di sette-otto anni ed da una piccola di 9 affidata all’insegnante di sostegno perché affetta da ritardi nell’apprendimento.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com