Rosa e Kijan, al Boss delle Cerimonie un matrimonio multietnico in salsa…viscianese

VISCIANO – Matrimonio multietnico in salsa viscianese. E’ quello andato in onda ieri sera sugli schermi di Real Time nel corso del programma cult “Il boss delle cerimonie”. Il format inglese trapiantato in Italia racconta per immagini il matrimonio ‘alla napoletana’ che si svolge nel ‘castello’ di don Antonio Polese (il ‘boss) a Lettere. Una location barocca prediletta da chi vuole cerimonie sopra le righe con tanti colpi di scena e molto lusso. Stavolta è toccato ad una coppia di giovani che rappresentano una perfetta sintesi di multietnicità. Lei, Rosa, è nata in Germani ma è di origini viscianesi. Lo sposo, Kijan, è tedesco di origini iraniane. Per il grande giorno hanno scelto di fare tutto all’italiana: abito bianco scelto in una boutique di Napoli, messa nuziale nel Santuario della Madonna del carpinello a Visciano con tanto di sfilata per il corso principale ed infine lunghissimi festeggiamenti nel castello di Lettere. Una maratona di allegria che ha visto la giovane Rosa cimentarsi persino con la danza del ventre in onore del neo sposo mediorentiale, e la partecipazione straordinaria del gruppo neomelodico “Nico e i suoi desideri”. Famigli e culture diverse ma perfettamente integrate, in una bellissima immagine di tolleranza e spensieratezza che unisce popoli (l’italiano, il tedesco e l’iraniano) molto diversi ma che al cospetto di un ‘matrimonio napulitan’ non hanno potuto fare altro che divertirsi…

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com