Rapinano studente alla fermata dell’autobus, arrestati in due

CASTELLAMMARE DI STABIA- Aggredito e rapinato sotto la minaccia di un coltello serramanico, l’incubo di uno studente stabiese si è concluso con l’arresto dei suoi aguzzini. Il giovane si trovava in piazza Giovanni XXIII perché stava aspettando l’autobus con cui tornare a casa dopo le lezioni. Mentre attendeva alla pensilina, due ragazzi lo hanno avvicinato puntandogli un coltello e costringendolo a cedere tutto quello che aveva nel portafogli. Nei pressi della fermata però c’erano carabinieri in borghese, appostati lì proprio per la recrudescenza di episodi criminali nei pressi delle fermate degli autobus e della Circumvesuviana. I militari hanno quindi bloccato immediatamente GL., 18 anni di Castellammare, per il quale sono stati poi disposti gli arresti domiciliari, e A.F., 16enne di Sant’Antonio Abate che si trova ora nel centro di prima accoglienza di Napoli.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online