Roccarainola, torna il falso avvocato: sventata truffa ad anziani

ROCCARAINOLA- Anno nuovo, truffa vecchia. Due anziani di Roccarainola sono finiti nei giorni scorsi nel mirino di un truffatore che ha cercato di inscenare l’ormai classico raggiro dell’avvocato. L’uomo fortunatamente non è riuscito nell’intento, ma il caso è esemplare e può essere utile a riconoscere millantatori e furfanti e ad evitare spiacevoli conseguenze. Nel caso, avvenuto nella cittadina del Nolano pochi giorni fa, un uomo sulla trentina, ben vestito ed a bordo di una utilitaria bianca, ha bussato all’abitazione della coppia di nonnini intorno all’ora di pranzo (le 13 circa). Si è presentato come avvocato ed ha affermato di dovere consegnare un assegno di settemila euro per il figlio della coppia e che avrebbe dovuto ricevere mille euro dallo stesso come parcella. Per dimostrare la veridicità del suo racconto ha inscenato una telefonata con un uomo che si è finto figlio degli anziani, questi ultimi però non sono caduti nell’infido tranello ed hanno chiesto di chiamare il figlio dal loro cellulare. A quel punto il finto avvocato è andato via in tutta fretta dicendo che sarebbe tornato il giorno dopo. Non è più ritornato. Per la coppia di Roccarainola il sollievo di essere riusciti a sventare una truffa ma anche la necessità di rendere pubblica la storia attraverso il nostro quotidiano on line. “Bisogna fare molta attenzione” è il monito di marito e moglie e dei loro familiari. Gli strumenti che le persone di una certa età hanno a loro disposizione in questi casi sono sempre gli stessi: rimanere sempre lucidi, ascoltare bene quanto viene loro detto, non credere mai a quanto viene loro dichiarato soprattutto se si tratta di questioni di denaro, non credere a chi esibisce tesserini o badge. Fidarsi poco, quindi, e chiamare parenti giovani per avere testimoni. La diffidenza è la prima arma contro la truffa.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com