Si fingono assicuratori per truffare anziano di Nola, arrestati in due

NOLA – Truffavano anziani, due napoletani arrestati a Nola. Si tratta di Giuseppe Giordano, 23 anni, e Alfonso Aveta, 59 anni, accusati di truffa aggravata in concorso. Conoscendo perfettamente la situazione della famiglia presa di mira, quella di un pensionato 75enne nolano, i malviventi hanno prima fatto una telefonata all’anziano, nella quale l’interlocutore (uno dei truffatori) ha avuto l’abilita’ di sostituirsi al figlio del 75enne e paventare la necessità impellente del pagamento di tremila euro per un premio assicurativo in scadenza. Poi i due hanno ricontattato la vittima fingendosi gli agenti assicurativi e offrendo la disponibilità di mandare un dipendente a domicilio per il ritiro del denaro. A casa dell’anziano si e’ presentato il 23enne Giuseppe Giordano, ben vestito e faccia pulita. Il giovane incensurato ha preso i soldi. fortunatamente però una pattuglia del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Nola, insospettita dal 59enne fermo in macchina ad aspettare il ritorno del complice, si e’ fermata e ha controllato il sospetto. Dal terminale sono emersi i precedenti. Quando pochi minuti dopo gli operanti hanno visto uscire dal palazzo il 23enne, e’ bastato poco per capire e ricostruire tutto. Ai polsi dei due sono scattate le manette per truffa aggravata. Saranno processati oggi con rito direttissimo presso il tribunale di Nola.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online