Terremoto nel Matese, la scossa avvertita anche nel Nolano e nel Vesuviano

CAMPOBASSO –  Una scossa di magnitudo 4.1 è stata registrata dall’Ingv in provincia di Campobasso nella zona del Matese. I comuni più vicini all’epicentro della scossa, delle ore 19.55, sono stati: Baranello, Busso, Vinchiaturo, Campobasso, Ferrazzano, Oratino e Mirabello Sannitico. Come fa sapere in una nota il Dipartimento della Protezione Civile, la Sala Situazione Italia “si è messa in contatto con le strutture locali del Sistema nazionale di protezione civile. Dalle verifiche effettuate, l’evento, con epicentro a 9.6 chilometri di profondità tra i comuni di Baranello, Busso e Vinchiaturo, è risultato avvertito dalla popolazione, ma non sono stati segnalati al momento danni a persone o cose”. Una scossa fortissima avvertita anche nel Nolano e nel Vesuviano. Una notte di paura quella appena trascorsa in Molise. Lo sciame sismico che da cinque giorni sta interessando la zona di Campobasso non ha concesso tregua: dopo quelle di ieri sera nella notte si sono verificate altre 12 scosse, la più forte all’1.28, con magnitudo 3.2, che è stata nettamente avvertita dalla popolazione per un totale di 30 scosse nel giro di 24 ore. Decine le telefonate di cittadini allarmati giunte alla centrale dei Vigili del Fuoco ma solo un grande e lungo spavento.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online