Traffico di droga dal Sud America a Napoli, blitz in Italia ed all’estero: 11 arresti

NAPOLI- Polizia tributaria e Squadra mobile in azione questa mattina nel corso di una operazione che ha coinvolto anche l’Interpol. Undici persone sono state arrestate su richiesta della Direzione distrettuale antimafia perché ritenuti membri di un vero e proprio cartello, il gruppo Imperiale- Cerrone- costituito da sottogruppi autonomi ma collegato ed in diretto rapporto con il clan di camorra Amato Pagano. Il sodalizio secondo gli inquirenti gestiva il traffico di droga attraverso contatti con narcotrafficanti del Sud America ed europei di primissimo livello. Le basi operative erano in diversi stati europei ed il commercio, che avveniva attraverso risorse e mezzi cospicui, riguardava soprattutto la cocaina. A gestire sulla piazza napoletana il traffico di droga era il clan Amato-Pagano, potentissimo sodalizio che proprio sullo spaccio di cocaina e altri stupefacenti ha fondato il proprio potere economico. Secondo la direzione distrettuale antimafia, il gruppo Imperiale- Cerrone che già aveva appoggiato gli Amato-Pagano durante la sanguinosa faida di Scampia, oggi collaborava per il traffico di droga attraverso una specie di società capace di produrre ricavi per decine di milioni di euro. L’operazione svolta da Finanza e Polizia oggi ha svelato il mercato transnazionale della droga gestito dalla camorra e colpito organizzatori, direttori, gestori e faccendieri che rendevano possibile questo commercio. Inoltre sono stati colpiti diversi beni in cui i profitti illeciti venivano impiegati: quote societarie, immobili e imbarcazioni riconducibili ai mementi dell’organizzazione anche se con sede negli Emirati arabi o nell’isola di Man e in Spagna.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online