Camorra: botte a camionista per il pizzo, 3 arresti

ARZANO- I carabinieri della tenenza di Arzano hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli, dopo indagini dei militari dell’Arma, su richiesta dalla Direzione Distrettuale Antimafia partenopea. Ai domiciliari sono finiti Pasquale Di Annicella, 34 anni, di Casavatore e Giuseppe Cimmino, 38 anni, di Arzano, Marco La Cava, 49 anni, di Arzano. Secondo gli inquirenti si tratta di tre appartenenti ad un gruppo vicino al clan Moccia. Il provvedimento cautelare è stato emesso dopo approfondimenti a seguito della sottoposizione a fermo di Annicella e Cimmino il 12 dicembre 2013 (i carabinieri avevano accertato che i due insieme a 2 complici avevano compiuto attività estorsive con modalità tipicamente mafiose ai danni di un autotrasportatore e di un imprenditore edile della zona). Nel corso delle ulteriori indagini è emerso un altro episodio di estorsione consumato nel 2013 -sempre con modalità mafiose- ai danni dello stesso autotrasportatore 38enne. L’uomo era stato prelevato di notte dalla sua abitazione e costretto dopo essere stato picchiato a versare denaro a Marco La Cava, presentatosi come un appartenente al clan.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online