Lavoratore senza stipendio sul tetto dell’inceneritore: protesta finita

ACERRA- E’ sceso da tetto dell’inceneritore, dopo una notte all’addiaccio, il 40enne lavoratore del consorzio di bacino che ieri ha iniziato la clamorosa protesta per avere lo stipendio. Il dipendente è da tre anni e mezzo senza compenso, così come altri dipendenti dell’ex consorzio, molti dei quali del Nolano, i quali ieri sera hanno pure bloccato l’arrivo dei camion con i rifiuti destinati al termovalorizzatore. L’uomo è sceso perché è stato convocato un incontro tra Consorzio e Sapna, che si terrà oggi in Regione.

 

protesta1 protesta2

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com