Lavoratori a nero e marchi falsi: scatta il blitz nei calzaturifici

CASALNUOVO- Controlli contro il lavoro nero e l’inosservanza delle norme per la sicurezza sui luoghi di lavoro. I carabinieri della stazione di Poggioreale, del nucleo ispettorato del lavoro e della tenenza di Casalnuovo hanno ispezionato un calzaturificio di Casalnuovo scoprendo che il titolare 47enne vi impiegava 3 lavoratori “a nero”. L’attività è stata sospesa, anche perché non sono risultate rispettate adeguate condizioni di sicurezza. il titolare, un 47enne del luogo, è stato denunciato e gli sono state contestate infrazioni per circa 26.000 euro.In un altro opificio, sulla via provinciale per Caserta, i militari hanno scoperto 53 paia di scarpe e 2.777 componenti (tomaie, plantari, loghi e scatole) nonché utensili per il confezionamento di calzature con il marchio falso della “hogan”. Tutto è stato sequestrato e il proprietario dell’attività, un 28enne napoletano, è stato denunciato per contraffazione di marchi su prodotti industriali.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online