“Pagaci o ti uccidiamo”: estorsore arrestato ad Ischia

ISCHIA-Una faida tra due gruppi di ragazzi finisce con un arresto ed una denuncia per estorsione. La storia andava avanti da Capodanno quando due gruppi di giovani si erano incontrati e scontrati in un locale notturno di Ischia. Una aggressione che non è rimasta isolata ma è continuata in seguito, in altri locali dell’isola verde e culminata con una serie di minacce da parte di alcuni dei coinvolti che chiedevano del denaro per non “vendicarsi” dei rivali. Minacce perpetrate anche attraverso le chat di facebook, whatsapp e gli sms fino a giungere alla richiesta di una somma di denaro per evitare il proseguire e soprattutto il concretizzarsi delle stesse. Il gioco psicologico è terminato quando una delle vittime ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri che ieri, a seguito dell’ennesima richiesta, hanno organizzato un servizio atto a monitorare lo scambio.
Uno dei giovani infatti aveva affermato  “se non paghi teniamo la pistola ed i coltelli e ti uccidiamo”.  Nella stessa serata, la giovane vittima in località Buonopane del Comune di Barano d’Ischia ha consegnato la 500 euro nelle mani di uno dei due giovani del gruppo opposto, che è stato subito arrestato dai carabinieri appostati nelle vicinanze. L’amico che era con lui è stato denunciato. Per entrambi l’accusa è di estorsione.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online