Pista ciclabile da Nola al mare: progetto in Regione

NOLA- Una pista ciclabile che da Nola arrivi al mare. Un sogno per i ciclisti del Nolano, un progetto per l’amministrazione comunale della città dei gigli. L’idea, presentata ieri in regione Campania, è quella di trasformare le strade ferrate dismesse, quelle che non  sono più in funzione, in percorso ciclabile che segua la mappa delle ex stazioni delle Ferrovie dello stato sono a giungere a località di mare. Il piano che trasformerebbe luoghi squallidi come i binari morti in strada per le vacanze è stato redatto insieme ad altro otto comuni ma è ancora in fase embrionale. Per il sindaco di Nola Geremia Biancardi sarebbe una “occasione importante per sconfiggere il degrado migliorando economia e contesto urbano”.

L’IDEA- L’idea di far rivivere le ferrovie abbandonate non è nuova. Esiste un progetto chiamato “Binari verdi” dell’associazione italiana Greenways Onlus che si occupa da tempo proprio di costruire piste ciclabili su ‘binari morti’ e che supporta gli enti locali nella conversione. In Italia sono già nate diverse piste ciclabili su tratte ferroviarie chiuse, alcune di interesse naturalistico importante come la Lunga via delle Dolomiti, tracciata su una tratta dismessa negli anni Sessanta, o la ciclovia Mantova- Peschiera. Nel settembre del 2015 inoltre è stato presentato alla Camera un progetto di legge per recuperare le ferrovie abbandonate e trasformarle in spazi verdi, rimettendole al servizio delle comunità, sull’esempio delle High Lines di New York.

LE TRATTE ABBANDONATE- Secondo il database di ferrovieabbandonate.it in Campania sono 14 le tratte dismesse e le stazioni chiuse come la Cancello- Torre Annunziata centrale che attraversava anche comuni del Nolano e del Vesuviano e che è stata chiusa nel 2005 dopo centoventi anni dalla inaugurazione. O ancora la ‘mitica’ Rocchetta Sant’Antonio- Avellino, oggi oggetto di diversi progetti di recupero.

LE PISTE CICLABILI- L’area nolana non brilla sicuramente per attenzione verso le due ruote e i loro cultori. Anzi. Pochissimi i tracciati dedicati ai ciclisti. Un abbozzo di ciclovia c’è a Comiziano, un brevissimo tracciato è stato inaugurato a Casamarciano lo scorso settembre, le aree ciclopedonali sono dei veri e propri miraggi nella città di Nola.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online