domenica, Dicembre 10, 2023
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

spot_img

ARTICOLI CORRELATI

The Voice, Enrico Bernardo di Nola nella squadra di Dolcenera

NOLA- La voce profonda di Enrico Bernardo colpisce anche quando parla e non solo quando canta. Ma è quando intona ballate soul come ha fatto ieri durante “The Voice” che lascia senza parole. Bernardo, 43enne di Nola diplomato al conservatorio di Salerno in canto jazz, ieri sera ha ammaliato i quattro giurati con la sua versione di “Maybe I’m amazed”, grande pezzo di Paul Mc Cartney, scritto nel 1970. Dopo avere eseguito benissimo la sua blind audition facendo girare i giurati, ha scelto di far parte della squadra di Dolcenera, colpita dalla sua tonalità ma anche prodiga di consigli: “Devi scegliere una direzione precisa, ora affronteremo un bel percorso insieme”.

Enrico non è un novellino della musica: ha uno studio di registrazione e una scuola di musica dove insegna. Molte le curiosità sul suo conto, scrive Spettacolinews.it: insieme alla moglie, presente dietro le quinte ad incitarlo,  ha un coro gospel e una band con cui fanno serate in giro proponendo soprattutto jazz, soul, classici napoletani, swing, musica italiana. Suona la chitarra semiacustica jazz, il pianoforte, tanti altri strumenti, è un musicista a tutto tondo. Partecipa a “The Voice” per fare musica e lanciare un messaggio, avere visibilità, ricevere la possibilità di riuscire a mettere in atto quello che vuole fare nella vita. Ha un’anima soul, è un grande estimatore di Michael Bolton, è cresciuto con lui, i suoi pezzi ricalcano l’impronta americana soul, quel timbro di voce graffiante e si reputa allostesso tempo anche un lirico. La madre da giovane suonava la fisarmonica, cantava e faceva fare lezioni di piano ai figli. Entrambi i fratelli hanno capacità di suonare tutti gli strumenti: Enrico più quelli a corde, il fratello anche i fiati. Ha cominciato a cantare a 18 anni, quando ha deciso di prendere lezioni da un maestro di canto lirico, studiava operette, pezzi impostati, poi grazie al Conservatorio ha imparato a gestire la voce in modo diverso virando sul jazz. Dedica alla sua famiglia in generale la canzone dal palco di “The Voice”. Tra le altre sue passioni: calcio e body building, è un assiduo frequentatore di palestra.

Guarda l’audizione cliccando qui

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com