Si chiude nel bagno per rubare nel centro scommesse ma resta prigioniero

GIUGLIANO- Originale ma inutile lo stratagemma utilizzato da un 20enne tunisino per rubare in un centro scommesse. Si è chiuso per tutta la notte nel bagno del locale per poter liberamente razziare le casse, ma l’allarme da lui stesso disinserito ha bloccato automaticamente le porte. In pratica il giovane malintenzionato è rimasto prigioniero tutta la notte..Un anticipo di reclusione per il 20enne che la mattina dopo è stato trovato dai titolari del centro e poi arrestato dai carabinieri per furto aggravato e danneggiamento. Prima di capire che era rimasto intrappolato aveva divelto le casse di alcune slot machine impossessandosi di circa 1.000 euro in monete mettendole in un sacco. Poi la sorpresa: l’impossibilità di andar via con il maltolto…

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com