Cicciano, 4 milioni per la Cittadella scolastica “Giovanni Pascoli”

CICCIANO- Quattro milioni di euro per la cittadella scolastica “Giovanni Pascoli” di Cicciano. L’edificio di piazzale Italia è da anni uno dei punti più controversi della situazione dell’edilizia pubblica nella città del Palio: un istituto scolastico in cui sono cresciute generazioni di ragazzi, inaugurato negli anni Settanta e poi abbandonato nonostante costituisse un polo scolastico di tutto rispetto con le sue trenta aule, presidenza, segreteria, palestra coperta, una scoperta e oltre 6000 metri quadrati (su un totale complessivo di quasi 9000) di verde. Per anni la “Giovanni Pascoli” è stata la meta di teppisti ed il regno della decadenza, un simbolo negativo come lo è l’ex pastificio Russo. La svolta dovrebbe però arrivare grazie alla firma della convenzione tra Comune e Regione per il finanziamento di 4 milioni di euro per la realizzazione della cittadella scolastica. Il progetto prevede il rifacimento di tutti gli ambienti con una particolare attenzione all’adeguamento agli attuali standard di sicurezza, visto che il primo anno scolastico della “Pascoli” è stato il 73-74, quaranta anni fa. “Quella messa in Regione è forse una delle firme più importanti di questo mandato elettorale- dichiara il sindaco Raffaele Arvonio- Un finanziamento cercato e ottenuto. Ora non resta che affidare i lavori ed attendere qualche mese per l’apertura del cantiere. Essere l’unico Comune della Provincia di Napoli ad essere rientrato tra i comuni beneficiari della Regione Campania mi inorgoglisce ed è segno che oltre alla capacità di quest’amministrazione d’intercettare fondi comunitari e nazionali vi è, anche e soprattutto, la capacità dei nostri tecnici di presentare progetti perfetti dal punto di vista formale e sostanziale. Abbiamo ereditato un rudere in pieno centro abitato e ridaremo alla cittadinanza una scuola che sarà un fiore all’occhiello del circondario, come lo era negli anni ’80.” Soddisfatto anche l’assessore ai Lavori pubblici Gennaro D’Avanzo: “Questo lotto principale di lavori di adeguamento sismico e riqualificazione del plesso storico della scuola media andrà ad aggiungersi al lotto già in corso di realizzazione che prevede la creazioni di un blocco di ulteriori 12 aule e la ristrutturazione della palestra. Da anni i cittadini chiedevano un impegno concreto per riavere la scuola media al centro del paese: l’amministrazione Arvonio aveva decantato la nuova cittadella scolastica in campagna elettorale, l’aveva prevista nel proprio programma elettorale ed oggi possiamo dire ufficialmente di aver mantenuto l’impegno con i cittadini in tempi record”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online