A Cimitile una strada dedicata a San Paolino

CIMITILE – Il complesso Basilicale Paleocristiano ha fatto da cornice ad un incontro centrato su “Paolino”, uomo e Santo, figura di spessore in ambito culturale tanto quanto nel percorso segnato dalla fede. “Paolino: politico, intellettuale, pastore e servitore dei poveri”: il titolo del convegno promosso dalla Pro Loco di Cimitile che, in occasione del “Maggio Cimitilese, ha voluto celebrare, attraverso un’analisi ad ampio raggio su San Paolino, il riconoscimento a Compatrono della Regione Campania.

Professionalità diverse ed approcci differenti ad indagare un elemento fondamentale della cultura del territorio: dalla ricostruzione della sua vita ai passaggi importanti che hanno segnato il suo percorso personale; dal rapporto con la cristianità fino alla scelta di dedicare tutto se stesso agli altri diventando emblema di misericordia ed attenzione per i più deboli.

Hanno partecipato all’incontro, coordinato dalla giornalista Valeria Chianese,  Vito Cucca, Docente ISSR “G. Duns. Scoto” di Nola;  Teresa Piscitelli, docente di letteratura cristiana antica all’Università Federico II; Monsignor Pasquale D’Onofrio, Vicario Generale della Diocesi di Nola; Francesco Di Palma, sindaco di Cimitile; Nicola Angelillo, Presidente della Pro Loco Cimitile.

“Quando abbiamo predisposto l’organizzazione del Maggio Cimitilese – dichiara Nicola Angelillo – abbiamo ritenuto opportuno dedicare uno spazio alla figura di San Paolino. Un elemento importantissimo della nostra storia e della nostra cultura, indispensabile per quello che sarebbe stato il futuro sviluppo di questo territorio. Ecco perché, proprio in virtù dell’esempio di ‘uomo’, oltre che di ‘Santo’, chiediamo di intitolare a San Paolino una strada nel Comune di Cimitile. Un elemento tangibile del rapporto con il Santo oltre che ulteriore testimonianza dell’importanza delle nostre radici”.

Raccolta dalla fascia tricolore cimitilese, Francesco Di Palma, la richiesta avanzata dalla Pro Loco. Nei prossimi mesi potrebbero esserci novità in merito.

Print Friendly, PDF & Email